Friuli Venezia Giulia
    19 Settembre 2020 Aggiornato alle 20:35
    Cronaca

    Cestista friulano picchiato nel parcheggio di una discoteca in Abruzzo

    Raphael Chiti è stato aggredito assieme ad un compagno da un gruppo di giovani; la scena è stata ripresa dalle telecamere della zona
    Credits © Sito legapallacanestro Raphael Chiti
    Raphael Chiti
    E' finito all'ospedale con il setto nasale rotto Raphael Chiti, giocatore friuliano di basket, attualmente in forza al Giulianova, formazione di serie B. Nella notte fra domenica e lunedì è stato picchiato assieme a un suo compagno Marcello Piccoli, all'esterno di una discoteca a Mosciano Sant'Angelo, in Abruzzo.

    Sull'episodio stanno indagando in carabinieri della compagnia di Giulianova. Secondo una prima ricostruzione i due cestisti avrebbero avuto un diverbio per futili motivi (pare uno spintone) con un gruppo di giovani, almeno 3, già noti alle forze di polizia.

    Il diverbio si è spostato nel parcheggio esterno della discoteca, e lì Chiti e e Piccoli sono stati aggrediti e presi a pugni. Chiti ha avuto la peggio: trenta giorni di prognosi. Attualmente è ricoverato in ospedale a Udine.

    Le indagini dei carabinieri sono a buon punto, grazie anche ai filmati di alcune telecamere puntate sul parcheggio, che hanno ripreso il pestaggio.

    Chiti, 21 anni, ala guardia di 1 metro e 95, ha militato lo scorso anno nella Apu Udine
    
    					

    Potrebbero interessarti anche...

    
    					

    Altri articoli da Cronaca