Friuli Venezia Giulia
    01 Aprile 2020 Aggiornato alle 19:25
    Cronaca

    Coronavirus

    Il conto aumenta di 84 casi positivi e 2 decessi

    Sono 1223 i casi accertati positivi al Coronavirus in Friuli Venezia Giulia. I guariti in totale sono 52. 72 il numero complessivo di decessi
    Credits © Ansa operatrice sanitaria con la mascherina protettiva
    operatrice sanitaria con la mascherina protettiva
    Hanno raggiunto quota 1223 i casi accertati di covid-19 in Friuli Venezia Giulia. La rilevazione della regione fa segnare 84 contagiati in più rispetto al giorno precedente. Si registrano altri due decessi, entrambi nel pordenonese, che portano il conto totale delle vittime a 72. La maggior parte dei morti a Trieste, 42, poi Udine 23, Pordenone 6, isontino 1. 266 i ricoverati, di cui 54 in terapia intensiva, 2 in più . I guariti, segnala la regione, sono 54. Tra di loro anche 4 pazienti sottoposti a una cura sperimentale guidata dalla pneumologia di Cattinara. Come sempre, dall'inizio dell'emergenza sanitaria, sono sotto pressione le case di riposo. A Zoppola sono 6 gli ospiti contagiati.

    E' un protocollo per i casi di sindrome respiratoria acuta provocata dal covid-19. Coordinato da Trieste, coinvolge centri in Lombardia e Veneto. La senatrice di Forza Italia Laura Stabile ha messo in evidenza i dati dell'istitituto superiore di sanità che allo scorso 23 marzo segnalavano 82 positività tra gli operatori sanitari, pari all'11 percento dei contagiati accertati fino ad allora. Un dato in proporzione più alto della media nazionale pari al nove percento sul totale. Dai dati dell'istituto superiore di sanità emerge anche che l'età mediana dei contagiati è di 60 anni, e ci sono 20 casi tra bambini e adolescenti, per fortuna nel loro caso i sintomi sono solitamente lievi. Hanno dato esito negativo i test sui 56 operatori della sores di Palmanova, la Sala Operativa di Emergenza Sanitaria; i tamponi erano stati effettuati dopo una positività nella struttura. In corso i tamponi per i dipendenti del nue, il numero unico per le emergenze.

    Sono arrivati anche 3 respiratori dalla gestione commissariale, macchine necessarie per aumentare i letti di terapia intensiva, reparti sotto una particolare pressione. Pervenute anche circa 20 mila mascherine, numeri ancora limitati rispetto a quello che servirebbe. Mascherine che saranno distribuite alla popolazione in una prima tranche nei prossimi dieci giorni; 200mila pezzi saranno consegnati ai primi 100mila nuclei famigliari di tutti i comuni. 
     
    
    					

    Potrebbero interessarti anche...

    
    					

    Altri articoli da Cronaca