Friuli Venezia Giulia
    02 Giugno 2020 Aggiornato alle 21:10
    Ambiente

    Potenziati i monitoraggi sulla qualità delle acque di balneazione

    Accordo Arpa-Direzione marittima per controlli periodici nel Golfo di Trieste là dove era stata riscontrata la presenza di contaminanti
    Credits © Rai Bagnanti nel golfo di Trieste
    Bagnanti nel golfo di Trieste
    Arpa, l'Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale ha ripreso il monitoraggio delle acque di balneazione, con una novità rispetto agli anni precedenti: verranno effettuati controlli supplementari in alcuni tratti del Golfi di Trieste nei quali era stata rilevata, negli anni passati la presenza di contaminanti.

    Il progetto vede la collaborazione tra Arpa e Direzione marittima del Friuli Venezia Giulia. I monitoraggio integreranno quelli guià svolti da Arpa per determinare la qualità delle acque di balneazione.

    Il personale della capitaneria di porto effettuerà, in media ogni 15 giorni fino a metà settembre, campionamenti di acqua marina. I punti di prelievo sono le 11 aree balneabili (sulle 57 totali) nelle quali era stata riscontrata la presenza di escherichia coli ed enterococchi fecali).

    Un secondo monitoraggio riguarderà l'apporto dei sali nutritivi (in particolare azoto e fosforo totale) dai principali fiumi, Tagliamento e Isonzo, e da 3 bocche di porto lagunari.
    
    					

    Potrebbero interessarti anche...

    
    					

    Altri articoli da Ambiente