Friuli Venezia Giulia
    02 Luglio 2020 Aggiornato alle 17:41
    Cronaca

    Organizza viaggi abusivi, la Polizia Locale di Gorizia blocca il pullman

    Venti persone pronte a partire e l'autista fermati in piazzale della Casarossa dagli agenti mentre stavano per salire sul bus a targa slovena
    Credits © Tgr Polizia locale
    Polizia locale
    Era metà giugno quando è arrivata una segnalazione alla Polizia locale del Comune di Gorizia che come in alcuni locali cittadini fosse affissa una locandina, ritenuta abusiva,  in cui si pubblicizzava un viaggio in alcune località del bellunese, per il 28 giugno, con numero di telefono per prenotare e il costo della gita senza alcun altro dato informativo.

    La Polizia locale, diretta dal comandante Marco Muzzatti, ha quindi avviato un'indagine, accertando innanzitutto che non era stata pagata nessuna tassa di affissione e contestando quindi il fatto. Ma il fulcro dell'operazione è avvenuto il 28 giugno, giorno in cui avrebbe dovuto svolgersi la gita. Il personale della Polizia locale, alle 6.30 del mattino, nel Piazzale della Casarossa, luogo deputato per la partenza, ha verificato la presenza di un bus immatricolato in Slovenia, dell'organizzatore della gita e di una ventina di persone, tutti pronti ad iniziare il viaggio. In seguito ai rilievi effettuati, in cui sono state registrate tutte le generalità dei presenti, è stata contestata la violazione della legge relativa all'organizzazione di viaggi e, quindi, il pullman non è stato fatto partire e il viaggio non si è svolto.

    
    					

    Potrebbero interessarti anche...

    
    					

    Altri articoli da Cronaca