Friuli Venezia Giulia
    10 Agosto 2020 Aggiornato alle 18:40
    Politica & Istituzioni

    Mattarella: "Non coltiviamo le sofferenze per farne sentimento di rancore"

    Il discorso del Presidente della Repubblica in Prefettura dopo la visita congiunta sui luoghi della memoria con il Presidente sloveno Pahor e la firma del protocollo per la cessione del Narodni dom di Trieste alla comunità slovena
    Credits © Rai Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella
    Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella
    "La storia non si cancella e le esperienze dolorose sofferte dalle popolazioni di queste terre non si dimenticano.  Proprio per questa ragione il tempo presente e l'avvenire chiamano al senso di responsabilità a compiere una scelta tra fare di quelle sofferenze patite da una parte e dall'altra l'unico oggetto dei nostri pensieri coltivando i sentimenti di rancore, oppure al contrario farne patrimonio comune".

    Lo ha detto il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella dopo  la firma del protocollo, alla Prefettura di Trieste, per la cessione del Narodni dom alla comunità slovena, avvenuta al termine della visita alla Foiba di Basovizza e al monumento ai 4 fucilati sloveni di Basovizza, assieme al presidente della Repubblica Slovena Borut Pahor.
    
    					

    Potrebbero interessarti anche...

    
    					

    Altri articoli da Politica & Istituzioni