Friuli Venezia Giulia
    22 Aprile 2021 Aggiornato alle 19:51
    Cronaca

    Quindici poliziotti in quarantena

    Misure di sorveglianza preventiva per gli agenti venuti in contatto con gli immigrati intercettati in un camper, di cui tre risultati positivi. Il sindacato Sap chiede maggiori misure di protezione
    Credits © tgr fvg Poliziotto in servizio con migranti
    Poliziotto in servizio con migranti
    Le misure di sorveglianza fiduciaria per i poliziotti che sono entrati in contatto con il gruppo di immigrati intercettati l'altra notte lungo l'autostrada sono scattate la mattina di lunedì 20 luglio. Tre bengalesi del gruppo di 32 stranieri nascosti in un camper sono risultati positivi al coronavirus. Sono almeno una quindicina i poliziotti che hanno avuto a che fare con loro, tra Polstrada, Squadra mobile, Ufficio immigrazione e Volanti.

    Il gruppo era stato dapprima fermato allo snodo di Palmanova, quando il passeur aveva tentato di fuggire in direzione Venezia. Poi i migranti sono stati condotti in questura per le procedure di identificazione e accompagnati alla caserma Cavarzerani, dove sono stati sottoposti a tampone. Come da indicazione durante tutta l'operazione sia gli agenti sia gli stranieri hanno indossato i dispositivi di protezione Il personale della polizia messo quarantena (secondo quanto prevedono i protocolli per le Forze dell'ordine) verrà sottoposto entro martedì 21 a tampone per continuare l'operazione di tracciamento del covid. Gli altri 29 migranti intercettati a bordo del furgone non hanno contratto il virus.

    La vicenda è stata segnalata da un comunicato del sindacato autonomo di polizia. "Il rischio zero non esiste - afferma il segretario provinciale Nicola Tioni - ma i migranti provenienti dalla rotta balcanica prima devono trascorrere 14 giorni alla Cavarzerani e vanno portati in questura per le procedure di identificazione solo dopo la quarantena.  Oltre al rischio sanitario, il Sap evidenzia che, con i colleghi costretti alla sorveglianza fiduciaria, il problema della carenza di personale si accentua. E da sabato altri agenti dovranno essere spostati a Lignano per l'apertura del posto di polizia, per il quale il ministero non ha previsto rinforzi.
    
    					

    Potrebbero interessarti anche...

    
    					

    Altri articoli da Cronaca