Friuli Venezia Giulia
    10 Agosto 2020 Aggiornato alle 18:40
    Sport

    Il Lecce espugna Udine

    Vincono i pugliesi una partita per loro senza ritorno. Due a uno il risultato, Udinese bene nel primo tempo, rinunciataria nella ripresa
    di Giuliano Sadar
    Credits © Lega calcio Il gol di testa di Samir
    Il gol di testa di Samir
    La voglia di salvezza del Lecce è maggiore di quella di vittoria di un Udinese già salva. Due a uno per i pugliesi allo stadio Friuli, è stata comunque  partita vera e combattuta. Inizio di segno bianconero e grande occasione al trentaquattresimo per De Paul da due passi su cross dal fondo di Sema, ma Gabriel si oppone alla grande. Due minuti dopo il gol friulano: imperiosa incornata di Samir su calcio d'angolo, grande elevazione, ma difesa  pugliese colta alla sprovvista. Il pareggio leccese arriva al quarantesimo su calcio di rigore per fallo di mano di Becao, dubbio anzichenò. Trasforma Mancosu con un tiro potente.

    La ripresa vede il Lecce che attacca con la forza della disperazione ,si sbilancia, ma sono i bianconeri che al 61' sprecano un contropiede tre contro due, che De Paul che serve l'uomo sbagliato. I pugliesi insistono, vanno vicini al gol al 71' con Lucioni che da vicino sbaglia per un nulla, poi all'81 il gol decisivo, con Lapadula che appoggia oltre la linea un'invito di Barak dopo un'azione prolungata.

    Per l'Udinese nulla cambia. Il Lecce ora a un punto dal Genoa, quartultimo, pesantemente sconfitto a Sassuolo.
    
    					

    Potrebbero interessarti anche...

    
    					

    Altri articoli da Sport