Friuli Venezia Giulia
    19 Giugno 2021 Aggiornato alle 17:17
    Salute

    Primo caso di variante indiana, positivo giovane marinaio

    Ma secondo le prime indicazioni i vaccini funzionano anche con questa mutazione. Contagi su tra i giovani. Verso la conferma della zona gialla
    di Antonio Di Bartolomeo
    Credits © Tgr Rai Sono in aumento i contagi tra i più giovani
    Sono in aumento i contagi tra i più giovani
    E' stata individuata per la prima volta la variante indiana in Friuli Venezia Giulia: si tratta di un giovane marinaio risultato positivo al virus. Una notizia che non deve preoccupare perché le prime indicazioni dicono che i vaccini funzionano anche con questa mutazione. E' stata inoltre accertata la presenza - in una persona di origini argentine - della variante inglese con un'ulteriore modifica le che permette di sottrarsi più facilmente alla risposta immunitaria.

    Intanto si va verso la conferma della zona gialla anche per la prossima settimana. Il monitoraggio continua a presentare un miglioramento generale. C'è solo un piccolo segnale d'attenzione: l'indice di trasmissione Rt risale di un decimo, passando da 0.61 a 0.71, ma rimane distante dal valore di 1 che segna lo spartiacque tra regressione ed espansione dell'epidemia.

    Un aspetto che la task force regionale sta tenendo d'occhio è l'incidenza dell'infezione tra i minori, in particolare a Trieste, salita proprio in concomitanza della riapertura delle scuole e quindi non necessariamente legata a quest'ultima. Potrebbe esserci un generale rilassamento delle misure preventive tra gli adolescenti: tra i 14 e i 18 anni si registrano 213 casi settimanali per 100 mila abitanti, ben sopra il resto della popolazione generale, che risultata in calo nell'ultima settimana in cui il dato è disponibile, tra il 12 e 18 aprile.

    Ma tutte le fasce d'età tra 4 i 18 anni fanno segnare un incremento: prova ne è lo stillicidio di chiusure parziali o totale di scuole. A Trieste il Dipartimento di prevenzione sta adottando una linea più restrittiva sulle quarantene, spiega l'assessora comunale Angela Brandi: ad oggi nidi, asili e ricreatori interessati dalle chiusure sono uno 1 su 4.

    La vaccinazione sta invece facendo scendere il contagio tra i più anziani. Giù il dato anche tra gli adulti. Intanto il presidente del Friuli Venezia Giulia e della Conferenza delle Regioni Massimiliano Fedriga apre a una rimodulazione sul sistema a colori.
    
    					

    Potrebbero interessarti anche...

    
    					

    Altri articoli da Salute