Friuli Venezia Giulia
    18 Maggio 2021 Aggiornato alle 14:58
    Economia & Lavoro

    Crisi Zml di Maniago in Consiglio. Rosolen: "Vigilare sul futuro"

    Soluzione condivisa sul piano occupazionale (60 unità eccedenti invece delle 89 iniziali) e investimenti da parte del Gruppo Cividale
    Credits © Zml (Gruppo Cividale) Un interno dello stabilimento Zml di Maniago
    Un interno dello stabilimento Zml di Maniago

    Il caso degli esuberi alla Zml di Maniago approda in Consiglio regionale. L'assessore al lavoro, Alessia Rosolen, ha illustrato la strategia della Regione per ridurre l'impatto della crisi della storica fabbrica pordenonese in una audizione in commissione. Scongiurato il pericolo più grande grazie al raggiungimento di una soluzione condivisa sul piano occupazionale (60 unità eccedenti invece delle 89 iniziali) e dopo aver saputo dalla proprietà - ha detto Rosolen - quali siano gli investimenti che intende fare, ora si deve guardare alle prospettive future e vigilare su di esse. Zml Industries di Maniago, già Zanussi Metallurgica, dal 2006 è controllata al 100% dal gruppo siderurgico Cividale, società della famiglia Valduga. 
    
    					

    Potrebbero interessarti anche...

    
    					

    Altri articoli da Economia & Lavoro