Friuli Venezia Giulia
    12 Giugno 2021 Aggiornato alle 23:01
    Salute

    Migranti positivi al Covid: i sindaci chiedono l'intervento dell'esercito

    L'evoluzione dei contagi fra i migranti preoccupa i primi cittadini dei capoluoghi regionali che invocano misure di controllo più stringenti. A Gorizia il focolaio del Nazareno evidenzia un trend in discesa
    di Maurizio Mervar
    Credits © tgrfvg
    I sindaci di Trieste, Udine, Pordenone e Gorizia chiedono l'intervento dell'esercito per controllare i migranti contagiati e denunciano carenze nel sequenziamento delle varianti importate dall'estero, un appello cui si associa il deputato di Forza Italia Roberto Novelli.

    Attualmente ci sono 45 militari al CPR di Gradisca ed altri 50 nell'isontino impiegati in pattugliamenti territoriali e sugli ex confini minori. Ma in questi giorni l'attenzione è rivolta al centro di accoglienza del Nazareno di Gorizia dove nelle ultime settimane si è sviluppato un focolaio che ha coinvolto, seppure in forma prevalentemente asintomatica, più della metà dei suoi 134 ospiti.

    E il sindaco di Gorizia Ziberna conferma di aver ricevuto dei cittadini numerose segnalazioni di migranti che si allontanano nottetempo dal Nazareno.

     
    
    					

    Potrebbero interessarti anche...

    
    					

    Altri articoli da Salute