Friuli Venezia Giulia
    20 Ottobre 2021 Aggiornato alle 20:42
    Economia & Lavoro

    Imprese: un milione sul primo bando per attrarre investimenti in FVG

    L'assessore alle Attività produttive del FVG, Bini: "una novità rispetto all'ordinaria misura degli incentivi all'insediamento ed è orientata alle imprese manifatturiere e del terziario avanzato che non hanno sede legale e operativa in regione"
    Credits © Tgr Rai FVG L'area industriale di Trieste
    L'area industriale di Trieste
    "Le imprese che si insediano in regione e realizzano nuovi investimenti potranno presentare, dal 7 giugno al 27 agosto, la richiesta per accedere agli incentivi previsti dalla legge regionale SviluppoImpresa".

     Lo annuncia l'assessore alle Attività produttive e Turismo del FVG, Sergio Emidio Bini, sottolineando come "l'azione introdotta costituisce una novità rispetto all'ordinaria misura degli incentivi all'insediamento ed è orientata alle imprese manifatturiere e del terziario avanzato esterne alla regione che, alla data di presentazione della domanda di incentivo, non hanno sede legale e operativa in Friuli Venezia Giulia".

    Per la prima apertura del bando è disposta una copertura di 1 milione di euro. Nel dettaglio - spiega la Regione - gli incentivi sono rivolti a imprese che si insediano in FVG per la realizzazione di nuovi investimenti negli agglomerati industriali di competenza dei Consorzi di sviluppo economico locale, nelle aree dei Distretti industriali o nelle aree destinate a insediamenti industriali e artigianali nei Comuni ricompresi nelle zone omogenee B e C di svantaggio socio-economico dei territori montani, rispetto alle quali i Comuni hanno stipulato l'intesa con i Consorzi di sviluppo economico locale.

    "Oltre alle già note caratteristiche degli investimenti previsti per la misura ordinaria, precisate nei documenti del bando - aggiunge Bini - la specifica azione attrattiva di sostegno agli investimenti dovrà comportare un rilevante impatto occupazionale, pari ad almeno dieci nuove assunzioni nel primo anno e ulteriori venti nel triennio. Dovrà inoltre prevedere un investimento minimo di sette milioni di euro e comportare un significativo impatto sull'indotto in termini di commesse per la realizzazione di opere, servizi, collaborazioni e forniture". 
    
    					

    Potrebbero interessarti anche...

    
    					

    Altri articoli da Economia & Lavoro