Friuli Venezia Giulia
    28 Luglio 2021 Aggiornato alle 21:02
    Economia & Lavoro

    Mercato del lavoro, boom nella ricerca di personale

    Cuochi e camerieri le figure più richieste, ma anche operai specializzati. I dati dell'Osservatorio regionale: pil a +5,2%, poi crescita in calo
    Credits © Tgr Rai Gli addetti alla ristorazione sono tra le figure più richieste in questi mesi estivi
    Gli addetti alla ristorazione sono tra le figure più richieste in questi mesi estivi
    A giugno e a luglio crescono le ricerche di personale. Lo afferma il report dell'Osservatorio regionale sul mercato del lavoro. Le figure più richieste: cuochi e camerieri (circa 2500) ma anche 1500 operai specializzati in metalmeccanica ed elettromeccanica. Se nel 2020 si è registrata una contrazione del pil pari a quasi 9 punti percentuali, l'impatto negativo sul mercato del lavoro regionale è stato tuttavia arginato: l'Istat ha attestato addirittura un aumento dell'occupazione di 2.000 unità che ha collocato il Friuli Venezia Giulia come regione italiana più "resiliente" dal punto di vista occupazionale. Per il 2021 la previsione è di una crescita del pil del 5,2%. Nel 2022 si prevede un incremento del 4,5%, e successivamente aumenti via via più contenuti sino all'1,8% previsto per il 2024, con Il maggior valore aggiunto legato a settore delle costruzioni e dell'industria.

    I segnali di ripresa si osservano nel mercato del lavoro - commenta Carlos Corvino, responsabile dell'Osservatorio regionale. "Nei primi cinque mesi dell'anno le attivazioni dei rapporti di lavoro sono state nel complesso più di 80 mila, le cessazioni meno di 59 mila, con un saldo positivo di circa 21.800 unità. Rispetto allo stesso periodo del 2020 le assunzioni sono in crescita di quasi il 30 per cento così come le cessazioni (+5,2%) segno di una ripresa nella dinamica tra domanda e offerta. La ripresa delle assunzioni riguarda tanto gli uomini quanto le donne, con una crescita relativamente più forte per le fasce più giovani con contratti di somministrazione e a termine. 
    
    					

    Potrebbero interessarti anche...

    
    					

    Altri articoli da Economia & Lavoro