Friuli Venezia Giulia
    27 Gennaio 2022 Aggiornato alle 23:41
    Sport

    Pordenone rimontato e battuto a Benevento: 2-1

    Neroverdi avanti a inizio ripresa con Butic su assist di Cambiaghi, poi in due minuti il pareggio e il sorpasso dei padroni di casa
    di Sebastiano Franco
    Credits © Pordenone Calcio Un'azione di Butic, autore del gol pordenonese a Benevento
    Un'azione di Butic, autore del gol pordenonese a Benevento
    Sale il conto delle sconfitte (sono 11), ma anche quello dei rimpianti del Pordenone. A Benevento i padroni di casa infilano la terza vittoria consecutiva ma soffrono e tremano dopo il vantaggio di Butic a inizio ripresa. Nell'ultima mezz'ora i due minuti che decidono la sfida.
    watchfolder_TGR_FRIULIVENEZIAGIULIA_WEB_son BENEVENTO PORDENONE franco.mxf
    La rabbia di Bruno Tedino, che ricorda le pagine di un'infanzia vissuta a Benevento, città del padre, è per l'approccio sbagliato, l'ennesimo, e un secondo gol preso con la squadra in fase di possesso nella propria metà campo.

    Errori che si ripetono, ma neroverdi che lottano, mettono in difficoltà un avversario oggi a tre punti dal primo posto provvisorio del Lecce, e danno un senso all'entusiasmo dei 20 tifosi scesi in Campania. E' lo spirito che piace al tecnico, quello che può aiutare i suoi giocatori. Il migliore nel 4-4-2 vestito a Benevento, è iol portiere Perisan, grande protagonista nel primo tempo In difficoltà, ancora una volta, la difesa.

    Vedere Alessandro Vogliacco, di proprietà del Genoa, con la maglia giallorossa, è un altro rimpianto, ma è il bilancio societario a dettare certe scelte estive. La speranza di poter lottare per la salvezza del Pordenone passa attraverso la gara fondamentale di sabato prossimo a Lignano, quando l'avversario sarà il Cosenza. Calabresi in serie negativa da tre partite, in zona playout a più otto sui neroverdi. Inutile dire di cosa avrebbe bisogno il Pordenone.
    
    					

    Potrebbero interessarti anche...

    
    					

    Altri articoli da Sport