Friuli Venezia Giulia
    27 Gennaio 2022 Aggiornato alle 23:41
    Salute

    Tempi lunghi per ricevere il vaccino in FVG, riaprono gli hub vaccinali

    La regione agli ultimi posti per le somministrazioni. Le agende sono sature e c'è carenza di vaccinatori
    di Giovanni Taormina
    Credits © Tgr Rai Fvg
    Nel giorno in cui il Friuli Venezia Giulia entra in zona gialla e anticipa l'entrata in vigore del green pass rafforzato, ci si ritrova con la regione con uno dei peggiori risultati di somministrazione di vaccini. Peggio di noi fa solamente il Lazio.

    Il dato è stato stilato sul portale del sole 24 ore in base alle dosi consegnate alle singole regioni, quelle somministrate e la percentuale sul totale.

    L'urgenza di somministrare la terza dose di vaccino rende necessario  la riapertura dei centri vaccinali chiusi la scorsa estate, mentre l'aumento dei contagi non tracciati impone il potenziamento del personale addetto al  tracciamento.

    In queste ore si sta lavorando per la riapertura degli hub vaccinali sul territorio come quelle odierne in alcuni centri della  Carnia.  All'appello, secondo l'assessorato alla salute, mancano oltre a chi si occupa  del contact tracing anche 70 vaccinatori con contratto scaduto e non ancora rinnovato dal commissario di Governo.

    Le prenotazioni sulle terze dosi arrivano numerose, tant'è che alcuni cittadini lamentano di non riuscire a interloquire con gli operatori del Cup. Oggi un cittadino residente a Trieste per prenotare la dose booster ha avuto  come prima data utile il 5 dicembre ma al Centro Commerciale "Le Manifatture" a Gemona o se avesse voluto rimanere all'interno della propria azienda sanitaria il primo appuntamento era il 30 dicembre a Monfalcone o il 31 a Gorizia.

    Ma non mancano altri esempi, un soggetto fragile, quindi con priorità sui vaccini, residente nel medio Friuli per la terza dose è stato prenotato il 16 dicembre a Palmanova.

    Secondo il portale curaItalia in regione su un totale di 1.871.286 vaccinazioni le percentuale di popolazione vaccinata con due dosi scende al 70.34%  e solo il 7.59% ha la terza dose a fronte del dato nazionale che vede il ciclo completo di vaccinazioni al 76.98% mentre la terza dose al 10.1%.
    
    					

    Potrebbero interessarti anche...

    
    					

    Altri articoli da Salute