Friuli Venezia Giulia
    24 Gennaio 2022 Aggiornato alle 22:27
    Arte & Cultura

    Il Nonino torna in presenza, la premiazione a maggio

    L'edizione 2020 era saltata per l'assegnazione ai distillatori di un prestigioso riconoscimento negli Usa, l'altr'anno si era svolta online
    di Lorenzo Gherlinzoni
    Credits © Tgr Rai Il palco del Premio Nonino durante una delle ultime edizioni
    Il palco del Premio Nonino durante una delle ultime edizioni
    Quando si parla di grappa, il segreto è l'attesa. E finalmente, dopo due anni, torna in presenza il Premio Nonino, uno dei più prestigiosi riconoscimenti a livello regionale, nato nel 1975 per valorizzare e difendere la cultura contadina. Ma anziché, come da tradizione, a fine gennaio, occorrerà aspettare ancora qualche mese. Il premio sarà assegnato in primavera, il 7 maggio, nella storica sede a Ronchi di Percoto, dove la famiglia distilla spiriti da 125 anni.

    Un ritorno in presenza che si preannuncia in grande stile, dopo l'edizione 2021 svoltasi online causa pandemia e quella del 2020, saltata per la concomitanza con la consegna all'azienda friulana del Wine Star Awards, a San Francisco. Ancora massimo riserbo sulla rosa dei candidati, sia per quanto riguarda il premio Risit d'Aur riservato ai produttori (l'ultimo era andato nel 2019 alla ribolla gialla del goriziano Damijan Podversic), sia per i riconoscimenti culturali, assegnati negli anni a personaggi del calibro di Leonardo Sciascia, Ermanno Olmi, Claude Lévi-Strauss e Giorgio Parisi, il sesto Nobel anticipato dal premio Nonino.

    Una storia che tiene insieme territorio e cultura, e che ha portato in Friuli letterati, scienziati, filosofi, musicisti, cineasti. Tutto nato da quella grappa di monovitigno ricavata nel 1973 da vinacce di uva Picolit, e poi il recupero degli antichi vitigni friulani, allora in via d'estinzione: Schiopettino, Pignolo, Tazzelenghe, Ribolla. La piccola grande magia della distillazione, che dagli scarto della vinificazione riesce a creare un prezioso fermento. Anche culturale.
    
    					

    Potrebbero interessarti anche...

    
    					

    Altri articoli da Arte & Cultura