Friuli Venezia Giulia
    18 Gennaio 2022 Aggiornato alle 22:46
    Salute

    Tamponi anche agli asintomatici

    Il governo risponde picche alla richiesta delle Regioni di limitarli solo a chi presenta sintomi direttamente riconducibili al covid
    di Antonio Di Bartolomeo
    Credits © Rai Tamponi all'aperto
    Tamponi all'aperto
    I tamponi si continueranno a fare anche agli asintomatici. Dall'Istituto Superiore di Sanità arriva indirettamente un altolà alla richiesta delle Regioni di limitare i tamponi a chi presenta sintomi riconducibili al Covid, una proposta giunta per ridurre il carico che sta gravando sul sistema con l'esplosione di casi legata a Omicron.
    Pochi giorni fa si era espresso in questo senso anche il presidente della conferenza delle regioni Massimiliano Fedriga. Per l'Istituto la sorveglianza va mantenuta su tutti perché "l'infezione da SARS-CoV-2 dà una sintomatologia variegata e in evoluzione anche per la comparsa di nuove varianti", si legge sul sito in un sezione domande-risposte apparsa giovedì.

    Quanto all'altra richiesta delle regioni, cioè distinguere i pazienti ricoverati per coronavirus da quelli ricoverati con coronavirus, una timida apertura sembra arrivare dal Ministero della Salute. In una bozza di circolare non ancora inviata alle regioni anticipata sui media, viene scritto che sul bollettino non sarebbero inclusi i positivi ricoverati per altre ragioni e isolati nei reparti dove già si trovavano per ragioni diverse. In teoria la bozza sembra allontanare le regioni dal passaggio in colore più svantaggioso. Nella pratica cambierebbe poco, spiegano dagli ospedali. Perché, ad esempio, una persona ricoverata in un reparto di traumatologia per un incidente, se si positivizza viene quasi sempre trasferita in un reparto generico covid, in modo da evitare che si formino focolai, dal momento che è difficile isolarla dove già si trova e rispettare i rigidi protocolli di separazione dei percorsi. Ci vorrebbero ancora più risorse e questo viene a malapena garantito in Pronto Soccorso
    
    					

    Potrebbero interessarti anche...

    
    					

    Altri articoli da Salute