Friuli Venezia Giulia
    08 Agosto 2022 Aggiornato alle 22:18
    Cronaca

    Cinque operai di Asugi denunciati per peculato e falsa attestazione

    Si allontanavano dal posto di lavoro per attività private, anche utilizzando l'auto dell'azienda sanitaria; notificato l'avviso chiusura indagini
    Credits © Rai La sede della sezione operativa della Guardia di finanza di Gorizia
    La sede della sezione operativa della Guardia di finanza di Gorizia
    Falsa attestazione di presenza e peculato: sono le ipotesi di accusa a carico di 5 operai del servizio manutenzione di Asugi, l'azienda sanitaria universitaria giuliano isontina, denunciati alla procura di Gorizia al termine di un'indagine condotta dalla guardia di finanza del capoluogo isontino.

    I cinque sono accusati di indebito utilizzo dei veicoli di servizio e allontanamento sistematico dalle attività lavorativa per recarsi in negozi, uffici, bar, ristoranti, aziende agricole, officine e abitazioni private. Il tutto è avvenuto anche durante l'emergenza pandemica. I loro spostamenti sono stati controllati tramite pedinamenti o con l'esame della documentazione relativa alle attività di servizio.

    Le fiamme gialle hanno calcolato 5 mila km percorsi con le auto di servizio per compiti non connessi all'attività lavorativa e 230 ore dedicate ad attività estranee agli interessi dell'azienda sanitaria. Ai 5 operai è stato recapitato l'avviso di conclusione delle indagini.
     
    
    					

    Potrebbero interessarti anche...

    
    					

    Altri articoli da Cronaca