Friuli Venezia Giulia
    21 Maggio 2022 Aggiornato alle 12:57
    Sport

    Troppo brutta per essere vera

    Netta sconfitta per l'Apu Udine a San Severo in gara 3 dei quarti di finale dei playoff di A2. 73 a 67 il risultato, frutto di una gara incolore
    Credits © Rai Una fase di gara 2 al Palacarnera
    Una fase di gara 2 al Palacarnera
    La spallata che doveva portare direttamente in semifinale non c'è stata. E' arrivata invece una pesante sconfitta. Che potrebbe preoccupare, se non fosse che l'Apu di San Severo, è stata troppo brutta per essere vera.

    Bolgia il campo pugliese sì, ma non può esser l'unica spiegazione per una squadra che in gara 2 al Palacarnera  ha sepolto gli avversari con 30 punti di differenza. 73 a 61 il risultato, ma è un pannicello caldo perché due bombe friulane consecutive alla fine hanno ridotto lo svantaggio da un avvilente meno 18 a un meno devastante meno 12.

    Le cifre dicono che Udine di fatto non è mai stata in partita. Primo quarto relativamente equilibrato chiuso a meno 6, meno 13 all'intervallo, niente di drammatico, ma la reazione non avviene, San Severo si porta a più 15 e la quarta frazione è una passeggiata. 

    I pugliesi hanno tirato di più e meglio,50% contro il 41, hanno preso più rimbalzi, fatto più assist e rubato più palloni.

    Solo Walters per l'Apu Old Wild West ha lo score in doppia cifra, 15 punti, Poi Antonutti e Cappelletti 9. Udine non si è fatta travolgere in difesa, ma i 61 punti all'attivo sono davvero poca cosa.

    Per Matteo Boniciolli ora il compito di rimettere in sesto una macchina che per tutto il campionato ha mostrato potenza, accelerazione e precisione.

    Non ha tanto tempo. Gara quattro già domenica prossima, sempre in Puglia, palla a due alle 20.
    
    					

    Potrebbero interessarti anche...

    
    					

    Altri articoli da Sport