Friuli Venezia Giulia
    30 Giugno 2022 Aggiornato alle 18:59
    Spettacolo

    More Than Jazz, in Friuli tornano Telesforo, Patitucci e Fresu

    'Disorder at the Border' il titolo di questa edizione. A Udine, Medea, Tavagnacco, Reana del Rojale, Rosazzo, Pontebba racconta i confini mutevoli della musica
    Credits © TgrFvg Gegè Telesforo
    Gegè Telesforo
    Dal 6 luglio al 25 agosto il festival del jazz internazionale 'More Than Jazz - Disorder at the Border' torna ad Udine e in cinque comuni della provincia friulana (Medea, Tavagnacco, Reana del Rojale, Rosazzo, Pontebba), con grandi nomi tra cui Triosence con Paolo Fresu, Gegè Telesforo, John Patitucci e Jm Jazz World Orchestra e con un'attenzione particolare per i giovani artisti del territorio. L'idea della quarta edizione di 'More Than Jazz' quest'anno dal titolo 'Disorder at the Border' nasce tra 'nuove barriere' imposte in due anni di pandemia e 'nuove aperture' offerte dalla produzione e promozione culturale a distanza, dalla fruizione della musica in digitale e dalla riscoperta della produzione transfrontaliera.

    Un ricco cartellone con 12 concerti di grandi nomi del jazz internazionale, ad aprire il 7 luglio sarà Gegè Telesforo con la 'Eu New Generation Quartet', quattro giovani musicisti europei selezionati dalle università partner del progetto. Grande attesa il 21 luglio per il ritorno della 'Jeunesse Musicale World Big Band' la più importante orchestra internazionale di jazz giovanile al mondo diretta dal trombonista Luis Bonilla. L'1 agosto il trombettista Paolo Fresu, considerato tra i maggiori artisti della scena jazz contemporanea planetaria, sarà ospite del Triosence, acclamato piano trio tedesco-cubano. Il 4 agosto si esibiranno i 'John Patitucci Trio' con John Patitucci, vincitore di due Grammy Awards e oltre quindici nomination, insieme al chitarrista Yotam Silberstein e al batterista Rogério Boccato.
    
    					

    Potrebbero interessarti anche...

    
    					

    Altri articoli da Spettacolo