Friuli Venezia Giulia
    30 Giugno 2022 Aggiornato alle 19:18
    Cronaca

    Ordinanza anti-vetro ampliata da piazza Venezia a Barriera e San Giacomo

    La disposizione del comune di Trieste: vietato anche consumare alcol fuori dai locali dalle 22 alle 5 del mattino
    di Francesca Terranova
    Credits © Tgr Rai Fvg
    A Trieste entra in vigore da oggi l'ordinanza anti-vetro per l'estate 2022. E' valida dalle 22 del 23 giugno 2022 al 30 settembre 2022 e prevede dalle ore 22 alle ore 05 il divieto di detenere e consumare bevande di qualsiasi genere in bottiglie o contenitori di vetro, nonché alcolici (bevande con titolo alcolimetrico superiore a 1,2 gradi) in qualunque tipo di contenitore, su area pubblica o privata ad uso pubblico.

    L'ordinanza anti vetro dà tuttavia la possibilità ai pubblici esercizi di somministrare alcolici in contenitori di vetro, anche oltre gli orari definiti, ai clienti che usufruiscono delle eventuali strutture fisse o mobili (sedie, tavolini, poggiagomiti ecc.) ubicate all'esterno dei pubblici esercizi nelle aree di pertinenza degli stessi.

    Due  le novità di quest'anno: l'ampliamento della zona di divieto con l'aggiunta di alcune vie (via Conti, piazza Perugino, via Settefontane, via Raffineria, piazza Garibaldi, campo San Giacomo, piazza Goldoni, largo Bonifacio, viale XX Settembre, via Muratti, via del Toro, via Nordio), dovuto a segnali di "intemperanze" per alcuni pubblici esercizi presenti in zone "periferiche" e la deroga per la somministrazione nelle pertinenze usufruendo di strutture fisse o mobili.
    watchfolder_TGR_FRIULIVENEZIAGIULIA_WEB_SON ORDINANZA VETRO TERRANOVA.mxf
    "L'ordinanza si propone di arginare e contrastare fenomeni e comportamenti molesti che si sono manifestati nella nostra città negli ultimi mesi, in merito ai quali bisogna dare una risposta alla cittadinanza - ha detto l'assessore alla Sicurezza De Blasio. 

    L'emanazione dell'ordinanza è anche l'occasione per richiamare gli operatori alle regole e far conoscere ai cittadini quelle che sono le regole che afferiscono al tema 'movida'. La musica si può fare seguendo le regole che sono le stesse del 2019, sospese durante la pandemia: per i pubblici esercizi è possibile proporre 14 serate in deroga al regolamento emissioni sonore, offrendo un intrattenimento musicale, ma sempre nell'ambito del rispetto delle regole. 
    
    					

    Potrebbero interessarti anche...

    
    					

    Altri articoli da Cronaca