Friuli Venezia Giulia
    01 Ottobre 2022 Aggiornato alle 22:53
    Economia & Lavoro

    Protocollo sul lavoro, primo tavolo a Monfalcone

    L'obiettivo principale è superare nella cantieristica l'utilizzo di manodopera non qualificata, eliminando il subappalto come sistema
    Credits © Rai Assemblaggio di una nave in Fincantieri
    Assemblaggio di una nave in Fincantieri
    A Monfalcone primo tavolo di concertazione frutto dell’accordo sottoscritto dal Comune lo scorso maggio con le parti imprenditoriali e sindacali incentrato in particolare sui temi del modello produttivo dei cantieri navali e sul distretto nautico. La sindaca Cisint ha ricordato gli obiettivi che si prefigge il protocollo primo fra tutti quello di invertire la tendenza del passato, basata sull’utilizzo generalizzato di manodopera straniera non qualificata, superando il sistema diffuso del subappalto e creando le condizioni per lo sviluppo delle reti d’impresa in ambito locale e regionale. 

    Tra gli invitati il nuovo direttore delle risorse umane di Fincantieri, Luciano Sale. Fincantieri, ha detto Sale, da tempo sta attuando una serie di politiche attive sul territorio per attirare nuove professionalità (anche con i recruiting day) e sta conducendo una serrata campagna sul fronte della sicurezza in cantiere e sulla legalità. C'è la disponibilità del gruppo a valorizzare il lavoro soprattutto nell'ottica della specializzazione.
    
    					

    Potrebbero interessarti anche...

    
    					

    Altri articoli da Economia & Lavoro