Avvistato pesce scoiattolo nel Golfo di Trieste

Una specie arrivata dall' Atlantico che potrebbe nuocere all'ecosistema mediterraneo

Avvistato pesce scoiattolo nel Golfo di Trieste
Il pesce scoiattolo è stato avvistato nel Golfo di Trieste, dai biologi dell'Area marina protetta di Miramare. Si tratta della prima osservazione di questa specie nell'Adriatico. Una specie estranea a questo questo ecosistema, con un rischio di proliferazione che potrebbe danneggiare gli equilibri esistenti. 
È una specie dalle abitudini notturne che durante il giorno si nasconde in fessure o sotto le sporgenze, per entrare in azione di notte, quando si sposta solitamente su letti di sabbia e praterie, catturando soprattutto granchi e altri piccoli crostacei.
Il pesce scoiattolo è originario dell'oceano atlantico; il suo arrivo nel Mediterraneo può essere legato al trasporto marittimo, con gli esemplari che arrivano nascosti nei piccoli spazi delle chiglie delle grandi navi.
La sua proliferazione è agevolata dal graduale riscaldamento del Mediterraneo, che potrebbe portare a un'espansione dell'areale di questa specie aliena: come già accaduto al pesce soldato, giunto nel Mediterraneo orientale attraverso il canale di Suez e nel giro di una decina d’anni è diventato una delle specie alloctone più invasive dell'area.