Sassuolo-Udinese 1-1 nello scontro salvezza di Reggio Emilia

Rete siglata al 41' del primo tempo da Gregoire Defrel. Risponde Thauvin dopo 3 minuti. Niente gol nella ripresa

Sassuolo-Udinese 1-1 nello scontro salvezza di Reggio Emilia
Ansa
La delusione di Cioffi

Si chiude in pareggio lo scontro salvezza tra Sassuolo e Udinese. A Reggio Emilia Udinese sotto di un gol per la rete siglata al 41esimo del primo tempo da Gregoire Defrel. Passano 3 minuti e i friulani si riportano sulla parità con una rete di Thauvin. Il risultato non è cambiato nella ripresa.

La via del pareggio. Quella che può portare all'obiettivo salvezza. A Reggio Emilia diventano 16 per l'Udinese che rimane a più tre sulla zona retrocessione. E' il Sassuolo ad essere pericoloso per primo con l'errore di Pinamonti dopo la respinta di Okoye sul tiro di Laurientè. Suona l'allarme per Cioffi che perderà Lucca, diffidato, in vista della gara con l'Inter. E ancora delusioni per il tecnico dei friulani sull'occasione sprecata da Lovric e l'ammonizione a Bijol. 

Il Sassuolo, costretto dalla sua classifica a vincere, non trova la porta con Laurientè mentre l'Udinese dopo una ripartenza per due volte ha la palla del vantaggio. Errori in serie di Lucca e poi di Lovric nell'azione ispirata dal cross di Pereyra. E quando Lucca, poco dopo, fa la cosa giusta è Tressoldi a negare la gioia del gol all'attaccante bianconero salvando sulla linea. 

Nei cinque minuti finali del primo tempo l'espulsione sfiorata da Bijol e la rete del vantaggio di Defrel che sfrutta l'assist a tagliare il campo di Henrique. La paura però non fa tremare le gambe ai giocatori di Cioffi e prima dell'intervallo il gol del pareggio friulano lo confezionano Pereyra e Thauvin con il francese che condensa talento e condizione nel rubare palla, e poi farsi trovare pronto sull'assist dell'argentino. 

Nella ripresa L'Udinese fa di più, con Lovric, e dopo l'azione difensiva di Kamara, con lo stesso giocatore sloveno che fa tremare la traversa e i tifosi emiliani. Gol e vittoria non arrivano costringendo ad una felicità contenuta i fedelissimi friulani sempre vicini alla squadra.

Montaggio Alex Hollan