Udine, aggrediti all'interno dell'ex caserma Cavarzerani, due afgani in ospedale

I due, regolarmente ospiti della struttura, sarebbero stati malmenati da alcune persone che, a quanto pare, non avrebbero avuto il diritto ad accedere alla ex caserma. Indagini in corso

Udine, aggrediti all'interno dell'ex caserma Cavarzerani, due afgani in ospedale
Rai Tgr Fvg
Una impresa friulana ha avviato un progetto per l'inserimento lavorativo dei migranti ospiti della ex caserma Cavarzerani di Udine

Due uomini, di origine afgana, uno di 25 e l'altro di 29 anni, sono stati aggrediti ieri sera, due aprile, all'interno della ex caserma Cavarzerani di Udine da alcuni connazionali. I due, regolarmente ospiti della struttura, sarebbero stati malmenati da alcune persone che, a quanto pare, non avrebbero avuto il diritto ad accedere alla ex caserma che ospita diverse centinaia di persone migranti. 

Sul posto sono intervenuti i carabinieri del Nucleo Radio Mobile di Udine, una squadra di Remanzacco e una pattuglia di Polizia inviata dalla questura del capoluogo friulano . Al momento dell'intervento delle forze dell'ordine  i presunti aggressori dei due giovani erano già fuggiti dileguandosi nel nulla. 

Il 25  enne e il 29 enne sono stati portati al Pronto soccorso dell'ospedale Santa Maria della Misericordia di Udine dove sono stati medicati per lesioni lievi che potranno guarire in breve tempo. Secondo alcune indiscrezioni i due malcapitati hanno presentato denuncia per lesioni proprio a carico dei presunti aggressori. Al momento sono sconosciute le cause dell'aggressione. 

 

Da chiarire anche come mai gli aggressori siano entrati nell'ex caserma Cavarzerani e come siano potuti entrare. Sul fatto sono in corso indagini a 360 gradi da parte delle forze dell'ordine. Un episodio che assomiglia tanto ad una spedizione punitiva.

Montaggio Dario Nardini