Un concorso di idee per la ex Fiera di Gorizia, chiusa da una quindicina di anni

I costi di mantenimento ammontano comunque a 100mila euro annui. Per Go2025 saranno utilizzate solo le aree esterne e un padiglione per convegni

Un concorso di idee per la ex Fiera di Gorizia, chiusa da una quindicina di anni
TgrFvg
L'ex Fiera di Gorizia

La promessa è che entro questo mese di aprile sarà definito il concorso d'idee per il recupero dell'area dell'ex Fiera di Gorizia, inutilizzata ormai da una quindicina d'anni.

Ad annunciarlo il presidente della Camera di Commercio della Venezia Giulia Antonio Paoletti insieme al sindaco del capoluogo isontino Rodolfo Ziberna

I costi di mantenimento del quartiere fieristico, oggi che è chiuso, ammontano a 100mila euro annui. La riqualificazione sarebbe volta dunque anche a rendere produttiva un'area che al momento risulta solo una spesa.

Quattro i padiglioni che compongo l'ex Fiera, tutti costruiti tra il '73 e l'80, per una superficie coperta di oltre 6500 metri quadrati, cui si aggiungono spazi esterni per più di 42mila metri quadrati.

Se in vista di GO!2025 a poter essere sfruttati saranno solo l'area esterna e uno dei quattro padiglioni (e non per appuntamenti di carattere pubblico ma per eventi privati come convegni e conferenze su invito), la sfida è comunque non lasciarsi sfuggire la visibilità nazionale e internazionale garantita dalla capitale europea della cultura: un volano in grado di richiamare anche l'attenzione di possibili investitori interessati all'area.

Nel servizio il presidente della Camera di Commercio della Venezia Giulia Antonio Paoletti e il sindaco di Gorizia Rodolfo Ziberna

Immagini Biagio Ingenito, montaggio Cristian Cociancich