Friuli Venezia Giulia
    17 Ottobre 2021 Aggiornato alle 20:17
    Ambiente

    Al parco delle Risorgive di Codroipo il legno del dopo Vaia riprende vita

    Da gigante abbattuto dalla tempesta a panchina per il booksharing, diverse quelle installate nei vari parchi di proprietà della Regione

    Un tempo, per molto tempo, è stato un cedro vissuto nel Parco Rizzani a Pagnacco. Il 10 agosto la tempesta Vaia lo ha spezzato e abbattuto insieme a centinaia di alberi. 

    Si è dovuto recuperare la maggior quantità possibile di quel legno improvvisamente disponibile, per destinarlo a tanti utilizzi: ridotto in scaglie, ha riempito le aree di caduta dei giochi dei più piccoli ed è stato trasformato in tavoli e panche dei parchi regionali ed anche in una scultura portata ai laghi di Fusine.

    E' nata così l'idea di realizzare con quel legno anche delle panchine per il booksharing da installare nel Parco delle Risorgive a Codroipo, nel bosco Romagno di Cividale del Friuli e nel bosco Piuma di Gorizia ( tutti certificati PEFC, filiera solidale "Insieme di può" che promuove l'acquisto del legname proveniente dagli schianti causati dalla tempesta Vaia), ambiti naturali di proprietà della Regione.

    Tutte le panchine accolgono al loro interno i libri che possono essere letti in loco, portati a casa o sostituiti con altri. Cosi voleranno dal loro proprietario ai loro lettori passando da una panchina che un tempo era un albero. Un gigante che ora ha una nuova vita.
    
    					

    Potrebbero interessarti anche...

    
    					
    						

    Altre foto da Ambiente