Friuli Venezia Giulia
    16 Gennaio 2021 Aggiornato alle 13:47
    Economia & Lavoro

    Un numero unico contro il caporalato in agricoltura

    Uno sportello e un numero unico contro il caporalato. Parte in regione SOS caporalato il numero verde della Fai Cisl. E' anonimo, gratuito e disponibile in italiano, inglese, e francese. Il sindacato ha attivato il numero verde 800 199 100.
    di Lucio Bondì

    Su 18 mila lavoratori agricoli in regione, quasi 15 mila sono a termine. 5 su 6. Si chiama avventiziato: nel settore primario si può rimanere a tempo determinato dal primo stipendio fino alla pensione. Basta per capire quanto il settore sia a rischio. Perché il precariato può rendere ricattabili: caporalato, nero, sommerso. in una parola: sfruttamento. Sfruttamento che ora i lavoratori, anche in FVG, possono denunciare con uno strumento in più: l'800-199-100. Parte anche in regione il numero verde SOS caporalato della Fai Cisl. 
    Attivo da maggio nel resto del paese, è anonimo, gratuito e disponibile in italiano, inglese,  e francese. Primo obiettivo, far capire ai lavoratori, spesso stranieri e a digiuno di diritto, che non sono soli. Nel servizio le voci di Stefano Gobbo (Cisl), e di Claudia Sacilotto (Fai Cisl).
    
    					

    Potrebbero interessarti anche...

    
    					
    						

    Altri video da Economia & Lavoro