Friuli Venezia Giulia
    11 Agosto 2020 Aggiornato alle 19:00
    Cronaca

    Morta nel rogo dell'appartamento, soccorritori all'indirizzo sbagliato

    L'assonanza tra due vie a 5 chilometri di distanza l'una dall'altra a Trieste ha provocato un lieve ritardo nelle operazioni
    di Ludovico Fontana

    Tragedia all'alba tra sabato e domenica (7 ottobre) a Borgo San Sergio, a Trieste. Una donna, Ida Paternostro, 83 anni, è morta a causa del fumo sprigionato dalle fiamme all'interno della sua camera da letto, forse a causa di un corto circuito. Da accertare le cause, ma tutto fa pensare si sia trattato di un incidente. La vittima era separata da oltre dieci anni dal marito con cui condivideva l'appartamento in via Batagely, che era stato diviso in due. Ma al momento dell'incendio si trovava da sola. Era autosufficiente, anche se, spiegano i familiari, negli ultimi giorni aveva avuto qualche acciacco alle gambe. A chiamare il numero unico 112 sono stati i vicini intorno alle 6.40, allarmati dal fumo che usciva dalla casa al piano terra. a complicare le cose, anche la confusione a causa della quasi omonimia di via batagely, dove è avvenuto l'incendio, con via dei battigelli, piccola strada che si trova a 5 km di distanza, tra Longera e Melara: all'inizio, confermano dalla centrale del numero unico, i soccorsi erano stati inviati in direzione di via dei Battigelli. l'indicazione è stata corretta dopo dieci minuti
    Sul posto sono intervenuti i sanitari, i vigili del fuoco anche con il nucleo investigativo antincendi territoriale, la polizia, la scientifica e il medico legale. lo stabile non ha subito danni strutturali e tutti gli altri appartamenti sono agibili. 
    
    					

    Potrebbero interessarti anche...

    
    					
    						

    Altri video da Cronaca