Friuli Venezia Giulia
    19 Settembre 2019 Aggiornato alle 14:43
    Cronaca

    Due proiettili in una busta a un giornalista della sede Rai di Udine

    Una minaccia di tipo mafioso al collega Giovanni Taormina. E' stato lui stesso a trovare il plico questa mattina, appoggiato sulla ringhiera della sede Rai di Udine, poco prima della telecamera che ne riprende il cancello
    di Lucio Bondì

    I vertici della Rai "esprimono totale solidarietà al giornalista Giovanni Taormina e condannano gli inaccettabili tentativi di intimidazione subiti". Dopo la denuncia Taormina, che si è spesso occupato di criminalità organizzata, è stato sentito in questura. La busta, i proiettili e la foto sono stati sequestrati per essere analizzati dalla polizia scientifica. Al vaglio anche i filmati delle telecamere della zona alla ricerca di immagini utili per le indagini. 
    
    					

    Potrebbero interessarti anche...

    
    					
    						

    Altri video da Cronaca