Friuli Venezia Giulia
    26 Maggio 2019 Aggiornato alle 00:03

    "Voglio andare a cjasa", il pianto disperato della bimba terremotata

    Dopo 43 anni la friulana Barbara Beltrame cerca ancora una bimba ricoverata con lei all'ospedale di Udine la notte del sisma del 6 maggio 1976
    di Antonio Di Bartolomeo

    Barbara Beltrame aveva quattro anni il 6 maggio del 1976, quando alle 9 di sera la terra in Friuli tremò così forte da provocare quasi mille vittime. Era ricoverata in pediatria all'ospedale di Udine, dove per precauzione tutti i bimbi furono portati nei sotterranei subito dopo la scossa. Nelle ore successive arrivarono i piccoli feriti del sisma. Tra di loro ce n'era una in particolare che attrasse la sua attenzione.
    Questa storia, raccontata sul suo profilo facebook, è diventata in poche ore un appello a trovare quella bambina, che allora aveva all'apparenza sei anni. E che forse rimase orfana. Di lei non si conoscono né nome né provenienza, ma un particolare può aiutare a rintracciarla perché per consolarla Barbara Beltrame le regalò un succo di frutta e dei palloncini. Gli unici indizi di una storia di 43 anni fa.

    Potrebbero interessarti anche...

    Altri video da Società