Friuli Venezia Giulia
    18 Ottobre 2019 Aggiornato alle 20:22
    Cronaca

    Carenze igieniche e caldo, casa di riposo chiusa

    Quaranta anziani trasferiti; sotto accusa anche le temperature troppo alte. Denunciato il legale rappresentante: la proprietà assicura: entro il mese lavori di ristrutturazione

    Gravi carenze igieniche tali da far intervenire i Vigili del Fuoco e gli ispettori del Dipartimento di prevenzione dell'Azienda sanitaria di Udine. Questo è quanto è stato accertato dai carabinieri del NAS di Udine nel seguito ad una ispezione alla casa di  riposo Gelsomino di Via Podgora a Udine, del gruppo Sereni Orizzonti, che ospitava 40 anziani. Al legale rappresentante, un 51enne di origine francese, deferito all'Autorità Giudiziaria, è stato notificato anche un provvedimento di revoca immediata dell'autorizzazione per quella struttura. I vigili del fuoco sono stati chiamati per verificare lo stato dell'impianto antincendio, gli ispettori dell'azienda sanitaria invece per lo stato delle condizioni igieniche dei locali nelle cui stanze la temperatura registrati i giorni scorsi era oltre la soglia tollerabile per persone fragili. Gli ospiti sono stati già trasferiti in altre strutture e la proprietà ha assicurato il completamento di lavori di ristrutturazione e sanificazione entro il mese. Il completamento dei lavori è indispensabile  per poter ottenere una nuova autorizzazione. Il Gruppo Sereni Orizzonti fa sapere che tutti gli ospiti sono stati ricollocati in strutture di nuova generazione tra il Veneto e il Friuli Venezia Giulia.     
    
    					

    Potrebbero interessarti anche...

    
    					
    						

    Altri video da Cronaca