Friuli Venezia Giulia
    18 Ottobre 2019 Aggiornato alle 20:22
    Politica & Istituzioni

    Di Maio tra orgoglio di governo e autocritica per il calo dei consensi

    Il capo politico del M5s e vicepremier a Palmanova incontra una platea selezionata di 180 attivisti. Si è parlato anche di "facilitatori" per l'integrazione fra i territori e i parlamentari del movimento
    di Andrea Covre

    Una riunione fiume fino a tarda sera e blindata: Luigi di Maio è arrivato puntualissimo, poco prima delle 19.30 (19/07/2019), e non si è nemmeno avvicinato ai cronisti in attesa. solo un salto al bar per un caffè e poi dritto in sala, all’auditorium San Marco di Palmanova dove i 180 della platea selezionata, tra portavoce ed attivisti, lo aspettavano. Quasi un’ora di intervento tra orgoglio di governo e autocritica per i consensi in calo e la necessità di rinnovarsi. E con Salvini è di nuovo pace fatta, nonostante gli affondi contro alcuni ministri pentastellati respinti dal presidente dei senatori del l’M5s, il triestino Patuanelli. 
    (nel servizio l'intervista a Stefano Patuanelli, presidente senatori M5s)
    
    					

    Potrebbero interessarti anche...

    
    					
    						

    Altri video da Politica & Istituzioni