Friuli Venezia Giulia
    16 Ottobre 2019 Aggiornato alle 20:46
    Scienza & Tecnologie

    La Scientifica mostra i suoi archivi e i suoi strumenti di lavoro

    Nell'ambito di Next un'esposizione alla Camera di Commercio ed uno stand con dimostrazioni pratiche dei più sofisticati dispositivi tecnologici per la risoluzione dei crimini

    Nella Sala Maggiore della Camera di Commercio di Trieste, è visitabile la mostra fotografica, prima nel suo genere, denominata "Frammenti di Storia. L'Italia attraverso le impronte, le immagini e i sopralluoghi della Polizia Scientifica". La rassegna fotografica, inaugurata a Roma e già presentata in altre città italiane, mette insieme le foto delle scene dei crimini che hanno segnato il nostro Paese, scattate dagli uomini e dalle donne della Polizia Scientifica. Stragi, omicidi, catastrofi naturali, ma anche immagini singolari come le impronte di un inedito Mussolini, non calvo ma con i capelli, il cartellino foto segnaletico di un giovane antifascista Sandro Pertini, il sequestro di Aldo Moro, le stragi di Capaci e di via D´Amelio, i "pizzini" di Bernardo Provenzano.
    Nella rassegna tra l'altro immagini riguardanti i momenti più drammatici della storia di Trieste, come la tragedia di via Rossetti, gli scatti sulle foibe ed alcuni tra gli omicidi che hanno maggiormente scosso la comunità. Fuori dalla mostra, nell'ambito di Trieste Next in Piazza della Borsa c'è il FIAT "ForensicFullback", veicolo moderno e tecnologicamente avanzato che viene utilizzato principalmente per l'analisi della scena del crimine. L'esposizione resterà aperta al pubblico fino a domenica 29 settembre con orario 08.30-18.00.
    
    					

    Potrebbero interessarti anche...

    
    					
    						

    Altri video da Scienza & Tecnologie