Friuli Venezia Giulia
    18 Settembre 2020 Aggiornato alle 08:10
    Economia & Lavoro

    Servola, dopo il referendum residenti soddisfatti

    Per anni hanno denunciato disagi e hanno chiesto la chiusura della Ferriera. Ora in molti attendono l'effettiva dismissione dell'area a caldo
    di Marinella Chirico

    Il rione triestino di Servola convive con la ferriera da 124 anni. Ma sono stati gli ultimi venti quelli che sono pesati di più, raccontano gli abitanti, coincisi con dall'avvio della privatizzazione e le relative carenze nella manutenzione. Un paese di agricoltori e pescatori che per decenni ha dovuto fare i conti con inquinanti come idrocarburi, benzopirene, polveri sottili e diossine. C'è soddisfazione tra comitati e associazioni nati in difesa di Servola per la chiusura dell'area a caldo, ma i timori restano come conferma nel servizio Barbara Belluzzo del comitato 5 dicembre.

    Ma per chi vive da sessant'anni in prima linea, con la casa vista Ferriera, come spiega nel servizio Bianca Degrassi, i timori, e anche i ricordi, non mancano con casa e terrazzo invasi ogni giorno da una coltre di polvere nera. Ma i timori restano, si diceva, come ribadisce nell'intervista Alda Sancin, presidente del "Comitato no smog"
    
    					

    Potrebbero interessarti anche...

    
    					
    						

    Altri video da Economia & Lavoro