Friuli Venezia Giulia
    23 Gennaio 2020 Aggiornato alle 19:20
    Cronaca

    A Udine nuove videocamere di sorveglianza

    Occhi elettronici di ultima generazione si apriranno in diverse zone della città. Critico il sindacato di polizia Siulp: "Un sistema di vigilanza che produce sprechi"
    di Lara Boccalon

    Sono sessantasei le telecamere comunali che oggi presidiano il centro di Udine. Fanno capo alla polizia locale e sono condivise con Questura e Carabinieri. Altre cinque sono puntate sui varchi cittadini per controllare i veicoli in transito. A breve saranno attivate le tre già nella ZTL e quelle acquistate lo scorso anno con i 160 mila euro di finanziamenti di Governo, Regione e Comune e installate nel Centro studi, ai varchi cittadini e nelle piazze e parchi principali al posto di quelle più vecchie.

    "Un sistema che fa acqua e produce sprechi per malfunzionamenti vari" critica in un comunicato il Siulp, sindacato di polizia. Pronta la replica dell'assessore comunale alla sicurezza, Alessandro Ciani, intervistato nel servizio e favorevole all'incremento delle telecamere di vigilanza. Dello stesso segno il comandante della Polizia locale, Eros Del Longo, che conferma l'arrivo di telecamere di ultima generazione.

    Nei prossimi mesi previste telecamere in asili nido e scuole materne e ci sono poi i 172 mila euro di contributi regionali a fondo perduto stanziati dal Comune per commercianti e privati che intendono presidiare le loro attività con la videosorveglianza e sistemi di sicurezza. Una settantina le domande già presentate. 
    
    					

    Potrebbero interessarti anche...

    
    					
    						

    Altri video da Cronaca