Parte a Trieste il servizio di bike sharing con 150 bici in dieci stazioni

L'abbonamento semestrale costa 3 euro

All'arrivo in città si sale su una bici e si può raggiungere Barcola, le rive , la cittadellla dei musei civici o anche il viale e il teatro Rossetti. Il servzio di bike sharing a trieste parte con 148 bici di cui 36 a pedalata assistita, sudisvise su 10 stazioni che prima di Esof diventeranno 12 - una anche davanti al magazzino 26 e in prossimità della rotonda all'entrata in Portovecchio.

 Prendere in prestito la bici è semplice. un sistema  già applicato in  100 città, tra cui Pordenone e Udine. Basta scaricare la app di "bicinicittà", per la prima mezz'ora l'uso della bicicletta comune è gratuito, quindi si applica una tariffa da 50 centesimi   fino a un euro all'ora.

Fino al 30 giugno per promuovere il bike sharing a trieste l'abbonamento semestrale ha un prezzo simbolico di 3 euro. attraverso l'app si legge anche in quale stazione di ricarica  c'è una bici disponibile e in qual stazione di ricarica si trova uno stallo libero per  parcheggiare la bici. Per rendere la città a misura di bici, secondo l'assessore polli è un progetto a lungo termine che comprende una rete di parcheggi hub per i pendolari, che quindi hanno disposizione il trasporto pubblico, parola di assessore,  tra i migliori al mondo