Friuli Venezia Giulia
    05 Giugno 2020 Aggiornato alle 22:44
    Salute

    Anche lo sport va in quarantena contro il virus

    Forse a porte chiuse Udinese-Fiorentina di sabato 29 febbraio. Rinvii in serie C per la Triestina
    di Sebastiano Franco

    Professionisti in campo, dilettanti fermi. Il governo sarebbe pronto ad accogliere la richiesta del nuovo presidente della Lega calcio Dal Pino, che ha inviato una lettera attraverso il ministro dello sport, Spadafora, dell'Interno, Lamorgese, e della Salute, Speranza, per chiedere che nei territori considerati a rischio le gare di calcio non vengano sospese, ma siano disputate a porte chiuse.

    La motivazione: un calendario già saturo di impegni e la necessità che le competizioni si concludano entro il 24 maggio in vista dei prossimi Europei di calcio. Ma per Udinese-Fiorentina, in programma sabato 29 febbraio alle 18, bisogna aspettare. Il governatore Fedriga attende per domani un confronto con il governo per poi fare una valutazione.

    La serie B valuterà caso per caso mentre la Lega Pro ha rinviato la nona e la decima giornata del girone A e B, si gioca il girone C. La Triestina recupererà il 18 marzo la gara con la Reggiana e il 14 aprile quella con il Padova in trasferta. Intanto però potrà allenarsi allo stadio Grezar.

    La Lega dilettanti ha chiesto il rinvio di tutte le gare. Nel basket Trieste attende di sapere se giocherà a porte chiuse contro Pistoia il 7 marzo, così come Udine in A2 potrebbe giocare senza pubblico ad Orzinuovi sabato prossimo. Intanto le due squadre si allenano. Tutte a casa invece le giovanili e campi sportivi della regione come Ronchi, Marano e Cervignano chiusi a chiave.

    La Federazione italiana pallavolo e quella del rugby hanno deciso di sospendere l'intera attività nazionale a tutti livelli fino al primo marzo compreso. Sospesi anche gli sport invernali
    
    					

    Potrebbero interessarti anche...

    
    					
    						

    Altri video da Salute