Friuli Venezia Giulia
    01 Aprile 2020 Aggiornato alle 19:40
    Sport

    Niente Olimpiadi, stop per 14 atleti regionali

    Brandolin (presidente regionale CONI): "Me lo aspettavo: preparazione da rifare, soprattutto dal punto di vista mentale". Prorogato anche il mandato dei vertici del Comitato Olimpico Nazionale e Regionale

    Non partiranno per Tokyo i 14 atleti del Friuli Venezia Giulia: stop anche per tecnici e arbitri, dopo che il CIO ha ufficialmente rinviato di un anno l'appuntamento.

    "Me l'aspettavo" spiega il presidente regionale del CONI, Giorgio Brandolin. "Vista la situazione a livello mondiale è assolutamente indispensabile un rinvio di questo tipo. Noi avevamo qualificato ragazzi e ragazze: per loro vuol dire una stagione persa. L'augurio che trovino la forza e la volontà per prepararsi per il prossimo anno."

    Il CONI regionale, spiega ancora Brandolin, dovrà aprire per forza una nuova fase preolimpica:

    "Devono ricominciare da capo la preparazione, mirandola in funzione dell'appuntamento del prossimo anno. E non parlo solo di tecnica, di agonistica o di movimento, ma soprattutto dal punto di vista mentale"

    Lo slittamento di un anno della manifestazione iridata comporterà anche il prolungamento dei vertici nazionali e regionali del CONI: "Le elezioni sono sempre l'atto conclusivo di un quadriennio olimpico - spiega ancora Brandolin - e credo che sia giusto che a guidare la nostra rappresentativa siano ancora il presidente Malagò e il segretario generale del CONI Mornati."
    
    					

    Potrebbero interessarti anche...

    
    					
    						

    Altri video da Sport