Friuli Venezia Giulia
    06 Luglio 2020 Aggiornato alle 22:30
    Turismo

    La cabinovia funziona: si risale sul Lussari

    Oltre trecento gli escursionisti nella prima giornata di riapertura dell'impianto. In cima resta però ancora chiuso il santuario che attende la sanificazione interna.
    di Andrea Rinaldi

    Sono arrivati alla spicciolata in mattinata i primi turisti saliti sulla cabinovia che porta al monte Lussari, un impianto che in 14 minuti da Tarvisio raggiunge il borgo superando un dislivello di quasi 900 metri. I viaggiatori fin dalla stazione a valle hanno potuto constatare le conseguenze pratiche delle nuove norme di sicurezza sanitaria con limitazioni all'ingresso del numero delle persone a bordo delle telecabine, l'obbligo dell'uso della mascherina e il distanziamento interpersonale in caso di code ai tornelli come spiega nel servizio Alessandro Spaliviero di Promoturismo Fvg.

    Gli oltre 300 turisti saliti sul Lussari oltre che godere del panorama che circonda il borgo hanno potuto usufruire di bar e ristoranti trovando però inaspettatamente chiusa la porta del santuario dedicato alla Madonna a causa della mancata sanificazione degli ambienti interni. E c'è stato anche chi è voluto salire a piedi. Quasi tutti occupati i posti all'aperto dei ristoranti pronti a servire specialità della zona. I protocolli sanitari però preoccupano alcuni gestori dei locali dotati di piccoli spazi e  sprovvisti di posti all'aperto.
    
    					

    Potrebbero interessarti anche...

    
    					
    						

    Altri video da Turismo