Friuli Venezia Giulia
    10 Agosto 2020 Aggiornato alle 18:40
    Politica & Istituzioni

    Quel gesto a sorpresa concordato solo pochi minuti prima

    Come Mitterand e Kohl. I cerimoniali dei due Paesi hanno deciso che i due capi di Stato si tenessero per mano pochi istanti prima. Una scena che ha destato l'attenzione internazionale. Il racconto del prefetto di Trieste Valerio Valenti
    di Antonio Di Bartolomeo

    Sergio Mattarella e Borut Pahor mano nella mano, come altri due uomini che fecero la storia del '900, Francois Mitterand e Helmut Kohl, davanti al cimitero dei soldati caduti a Verdun, quando nel 1984 compirono un ulteriore passo avanti verso la pacificazione tra i due Paesi, storici rivali.

    Un gesto concordato poco prima tra i due cerimoniali, è filtrato dal Quirinale. Talmente a ridosso che nulla sapeva nemmeno chi ha lavorato all'organizzazione della giornata, il prefetto Valerio Valenti

    Le numerose firme apposte sul protocollo per la restituzione del Narodni dom fanno intuire la difficoltà nel trovare un accordo, che prevede anche il trasferimento al parco San Giovanni della Scuola per interpreti e traduttori. Un'intesa non scontata e suggellata dalle firme dei due presidenti a memoria dell'incontro.

    Altro momento inedito, il faccia a faccia tra le minoranze di Italia e Slovenia con i rispettivi presidenti della Repubblica. Sul tavolo questioni ancora aperte, come la garanzia di una rappresentanza degli sloveni nel parlamento italiano e la tutela di Radio e Tv Capodistria.
    
    					

    Potrebbero interessarti anche...

    
    					
    						

    Altri video da Politica & Istituzioni