Friuli Venezia Giulia
    23 Novembre 2020 Aggiornato alle 18:54
    Arte & Cultura

    Pordenone Pensa, incontri con i contemporanei

    Versione estiva, più 'concentrata' del festival culturale. Faccia a faccia, diversi protagonisti della cultura e dell'attualità, da Giordano Bruno Guerri ad Antonio Padellaro

    Dal 16 al 23 luglio torna Pordenone Pensa. Il festival del confronto, organizzato dal circolo culturale Eureka, quest'anno si presenta in una versione estiva, più breve, che riunisce in un'unica rassegna i temi dell'attualità, della scienza e del noir. Quattro le serate in città, tutte a ingresso gratuito e su prenotazione, nel nuovo spazio eventi in piazza XX Settembre. 

    - Inizieremo il 19 luglio con una serata condotta dal nostro curatore Giordano Bruno Guerri insieme a lui lo psichiatra Paolo Crepet e in collegamento Paolo Ricolfi - spiega Elena Ceolin, la presidente del  circolo Eureka. - La seconda sera sarà dedicata alla scienza, nostra ospite la divulgatrice scientifica Beatrice Mautino. Nella terza serata un confronto tra Maria Giovanna Maglie e Antonio Padellaro su temi di attualità, dall'immigrazione all'America di Trump. - 

    Mercoledì 22 luglio nell'ultima delle 4 serate pordenonesi, spazio al giallo con Alessandra Viero e Massimo Picozzi. La rassegna apre e chiude con due ulteriori appuntamenti a Roveredo in Piano, in piazza Roma. Il 16 luglio, una serata dedicata a Tolkien e all e leggende d'Europa. Il 23 luglio infine serata noir con il criminologo Massimo Picozzi, che racconterà "Il fascino del male". 
    
    					

    Potrebbero interessarti anche...

    
    					
    						

    Altri video da Arte & Cultura