Friuli Venezia Giulia
    10 Agosto 2020 Aggiornato alle 17:50
    Economia & Lavoro

    Il commercio e l'eredità Covid, fra crisi e nuove strategie

    Indagine di settore: le assunzioni sono crollate del 64 per cento, ma le imprese hanno anche trovato nuove strade per raggiungere i clienti
    di Francesca Vigori

    L'emergenza sanitaria ha rivoluzionato i modelli commerciali e se da un lato ha colpito profondamente le imprese, dall'altro ha tracciato la strada per un nuovo tipo di pratiche di business, dalle vendite sul web alle consegne a domicilio, che la maggior parte delle aziende non intende più abbandonare.
    La stima è contenuta nell'indagine di Confcommercio Fvg curata da Format Research.
    «Un documento che conferma la complessità di questa lunga fase emergenziale - commenta il presidente regionale di Confcommercio Giovanni Da Pozzo - con problemi comuni alla totalità delle imprese, ma più accentuali nel comparto turistico".
    Le nuove assunzioni segnano un crollo del 64% a marzo 2020 rispetto allo stesso mese dell'anno precedente, e in generale sono state 7 mila in meno, nei primi tre mesi di quest'anno, le assunzioni nel terziario rispetto al primo trimestre 2019.
    L'aspettativa di ripresa nel settore turistico, da qui a settembre, è ancora condizionata dal calo di arrivi e presenze specie della componente straniera da Austria e Germania, che rappresenta oltre la metà dei flussi turistici in regione. E se il 92% degli imprenditori del terziario del Friuli Venezia Giulia pensa che un nuovo "lockdown" costringerebbe alla chiusura un'azienda su tre, del buono dalla prima fase di isolamento ne è uscito. Le imprese del terziario in regione che soddisfano l'impennata dei consumi online sono aumentate del 140% in pochi mesi, e addirittura più 214 percento rispetto al pre covid quelle che effettuano consegne a domicilio. Una modernizzazione che gli imprenditori intendono mantenere nella convinzione che possa ampliare il loro parco clienti.
    
    					

    Potrebbero interessarti anche...

    
    					
    						

    Altri video da Economia & Lavoro