Friuli Venezia Giulia
    10 Agosto 2020 Aggiornato alle 17:50
    Arte & Cultura

    L'imperatore che volle investire nella memoria

    In castello la mostra dedicata a Massimiliano I d'Asburgo e alla sua fascinazione per la cultura: esposti dipinti, incisioni, abiti sfarzosi
    di Vanessa Quinto

    Non è la vita del primo imperatore asburgico nella Contea di Gorizia ad essere raccontata nella mostra inaugurata in castello, e nemmeno la sua politica, ma la sua fascinazione per la cultura. 
    Xilografie, incisioni, carte e volumi di gran pregio guidano il visitatore a comprendere la figura di Massimiliano I, anche come committente di tante opere di autoglorificazione. Preziosi gli abiti esposti: realizzati, secondo modelli dell'epoca, con stoffe esclusive, tessute a telaio e provenienti dalle Fiandre, dalla Boemia e dalla Germania.
    L'allestimento, curato da Marina Bressan e Roberta Calvo, a causa del Covid vede la luce un anno dopo la data prevista, che avrebbe dovuto coincidere con i 500 anni dalla morte dell'imperatore.
    Nel servizio le voci della curatrice Marina Bressan e del sindaco di Gorizia Rodolfo Ziberna.
    
    					

    Potrebbero interessarti anche...

    
    					
    						

    Altri video da Arte & Cultura