Friuli Venezia Giulia
    27 Settembre 2020 Aggiornato alle 17:49
    Salute

    Sballo e giovani: a Udine aumentato l'abuso di sotanze durante la pandemia

    Sono una sessantina i minori seguiti dal servizio per le dipendenze di Udine
    di Giovanni Taormina

    L'abuso di droga e alcol è da sempre, tra le principali problematiche che riguardano gli adolescenti. Se inizialmente si pensava che i consumi di sostanze e alcol avrebbero rallentato,durante il periodo di chiusura  oggi possiamo vedere che in realtà si sono mantenuti e in alcuni casi, come per l'alcol, sono anzi aumentati.

    Essendo l'alcol disponibile nei supermercati, durante il lockdown è diventato, di fatto, la sostanza di più facile accesso, come le medicine a disposizione in famiglia. Al dipartimento delle dipende di Udine i flussi sono ripresi come prima della chiusura totale. 

    Sono una sessantina minori e 230 sotto i 25 anni le persone seguite a Udine presso il Dipartimento delle dipendenze, un trend che è costante da alcuni anni, ma che vede aumentare i soggetti presi in carico nell'età che arriva sino a 25 anni. E' aumentato il mercato in questi anni ed è diminuita la percezione del rischio da parte dei giovani. 

    Nel servizio l'intervista a Enrico Moratti direttore del Dipartimento Dipendenze Azienda Sanitaria Universitaria Friuli Centrale 
    
    					

    Potrebbero interessarti anche...

    
    					
    						

    Altri video da Salute