Friuli Venezia Giulia
    27 Settembre 2020 Aggiornato alle 17:07
    Società

    I profumi dell'antica Contea

    A Gorizia un format di nuova concezione, che unisce enogastronomia, cultura e storia, sotto il segno della tradizione asburgica del territorio, dal 24 settembre

    Si chiama "Contea-profumi di cultura europea": una manifestazione eno-gastronomica che non punta ad essere una copia sbiadita di "Gusti di frontiera", ma un nuovo format che attinge alla storia della Contea di Gorizia e Gradisca, dal 1500 alla prima guerra mondiale florido territorio asburgico. 

    Due gli spazi principali: piazza Battisti e i giardini di corso Verdi. In piazza, 14 stand enogastronomici che esploreranno le tradizioni mitteleuropee partendo dalla cucina dell'antica contea per giungere ai giorni nostri, compresi show-cooking tematici. Il Comune - che ha presentato la manifestazione - garantisce il rispetto delle regole anti-contagio, è quindi consigliata la prenotazione, dato che i posti disponibili saranno limitati.

    «Piazza Battisti sarà divisa in due zone» spiega Silvio Pozenu, manager di Contea Gorizia: «una dedicata all'area isontina, l'altra a quella di Nova Gorica. Una sana competizione, che non punta a dividere ma ad unire i due territori.»

    In corso Verdi, invece, due tendoni dedicati agli incontri letterari, alle rievocazioni storiche e ai concerti. Il 27, protagonista lo storico e scrittore Valerio Massimo Manfredi. Coinvolte anche le librerie cittadine, in un percorso tra le bancarelle, e i ristoranti goriziani, con le proposte dedicate ai sapori dell'antica Contea.
    
    					

    Potrebbero interessarti anche...

    
    					
    						

    Altri video da Società