Friuli Venezia Giulia
    22 Ottobre 2020 Aggiornato alle 19:51
    Politica & Istituzioni

    Trieste disegna la mobilità del futuro

    Approda in consiglio comunale il nuovo Piano urbano della mobilità sostenibile. Tra le ipotesi, un sottopasso sulle Rive per allungare piazza Unità fino al mare
    di Francesca Vigori

    Un giorno il traffico delle Rive di Trieste potrebbe infilarsi in un sottopasso, tra il teatro Verdi e l'hotel Savoia, e piazza Unità estendersi - completamente pedonale - fino al mare.  E' una delle previsioni contenute nel nuovo Piano urbano della mobilità sostenibile che si accinge ad approdare in consiglio comunale.

    Il Pums, questo l'acronimo, non contiene progetti, ma solo intendimenti e possibili soluzioni innovative e sarà lo strumento per accedere ai finanziamenti europei per la mobilità. Per migliorare la sostenibilità del sistema dei trasporti in città, alcuni obiettivi potrebbero cambiare profondamente il volto del sistema stesso. Come un ring attorno ad un centro tutto pedonale, con la galleria Sandrinelli a senso unico in direzione piazza Goldoni e una nuova che bucherebbe la collina collegando via d'Alviano con largo Mioni. E' prevista anche una cabinovia che percorrerebbe Rive e porto vecchio in orizzontale, per poi salire, da Barcola, fino a Opicina. 
     
    
    					

    Potrebbero interessarti anche...

    
    					
    						

    Altri video da Politica & Istituzioni