Friuli Venezia Giulia
    28 Ottobre 2020 Aggiornato alle 21:13
    Salute

    Ideati in Friuli i termoscanner a misura di bambino

    Rispettare le regole attraverso il gioco. Ci pensa un idea imprenditoriale che coinvolge le aziende del territorio
    di Lara Boccalon

    Dietro ad un albero e agli animali preferiti dai più piccoli un termoscanner ed un erogatore di gel igienizzante per far rispettare le regole attraverso il gioco. E' l'idea anti-Covid creata per gli asili da un innovativo nonno imprenditore friulano. Pensando ai suoi nipoti l'ha sviluppata insieme ad altre aziende del territorio: dal mastro profumiere per il gel agli olii essenziali dal profumo fatto apposta per dissuadere i piccoli dal mettersi le mani in bocca, allo scatolificio per le figure a misura di bambino. Il tutto progettato ed assemblato da robot teleguidati nel suo stabilimento di Basiliano dove per gli studenti più grandi ha invece ideato una linea no touch di dispensatori a pedale di gel e termoscanner super veloci che rilevano la temperatura sfiorandoli con mano, polso o fronte.

    Tra le richieste a cui sta lavorando anche termoscanner per scuolabus e conta studenti per bagni. Un progetto col quale sta cercando di reagire alle perdite patite dal lockdown e che ha sviluppato anche per grandi eventi come Esof a Trieste cui ha fornito termoscanner hight tech. I suoi rilevatori di temperatura corporea, nonostante le controversie sulla privacy, sono tra le imponenti misure anti-Covid predisposte all'istituto comprensivo di Basiliano e Sedegliano, con oltre 1000 studenti tra i più grossi del Medio Friuli.


    (Nel servizio Massimo Agostini, Titolare di Idea prototipi e il preside Istituto comprensivo Basiliano Sedegliano ​Maurizio Driol)
    
    					

    Potrebbero interessarti anche...

    
    					
    						

    Altri video da Salute