Friuli Venezia Giulia
    21 Ottobre 2020 Aggiornato alle 23:09
    Salute

    L'appello: "Condividete i dati sanitari con medici e pediatri"

    Lo ha rivolto a tutti i cittadini l'assessore alla Salute Riccardi: consente ai dottori di accedere immediatamente ai risultati dei test effettuati, accelerando le cure. In Friuli nuovi punti per l'effettuazione dei tamponi
    di Ludovico Fontana

    Un appello a famiglie e cittadini a dare il consenso alla condivisione con medici e pediatri dei dati sanitari presenti sul portale regionale Sesamo. Questo per consentire ai medici di avere subito accesso ai risultati degli esami effettuati e velocizzare così le procedure in caso di febbre o sintomi sospetti.

    Lo ha fatto il vicegovernatore con delega alla Salute Riccardo Riccardi in Consiglio regionale, in una mattinata in gran parte dedicata ai temi legati al Covid.

    In apertura, minuto di silenzio per la scomparsa della presidente della Calabria Jole Santelli.

    Segue il question time. Fra i temi, i contagi nelle scuole.

    Riccardi ha ricordato come la situazione nelle scuole non sia allarmante: solo il 10 per cento dei contagi tra bambini e ragazzi da 0 a18 anni è avvenuto negli istituti nell'ultimo periodo, mentre il 50 per cento proviene da ambienti familiari e di amicizia. Ai 5 mila test rapidi già messi a disposizione se ne aggiungeranno altri 40 mila.

    Il protocollo appena definito con i medici di base e pediatri di libera scelta, ha aggiunto, evita gli isolamenti fiduciari nel caso di semplici malesseri di stagione. 

    Per quanto riguarda i tamponi, l'Azienda sanitaria del Friuli Centrale attiverà nuovi punti per effettuare i tamponi a Udine (precisamente nell'ente Fiera di Martignacco), a San Giorgio di Nogaro, Codroipo e Tolmezzo.

    "Si è parlato anche di trasporto pubblico. Con la capienza all'80 per cento siamo in grado di garantire il servizio urbano ed extraurbano", ha ricordato l'assessore di competenza, Graziano Pizzimenti. Capienza che viene rispettata, mentre il pericolo maggiore viene dagli assembramenti alle fermate. Esclusa, per il momento, l'ipotesi di coinvolgere le aziende di NCC; noleggio con conducente.
    
    					

    Potrebbero interessarti anche...

    
    					
    						

    Altri video da Salute