Friuli Venezia Giulia
    28 Novembre 2020 Aggiornato alle 10:49
    Salute

    Street art a Pordenone con i manifesti della Fondazione Bambini e Autismo

    Da Palazzo Montereale Mantica alle strade della città, le opere di "Mosaicamente" esposte fino al 5 dicembre
    di Natascia Gargano

    Una mostra per le strade della città, visitabile da tutti a piedi, in bicicletta o dall'auto fino al 5 dicembre. E' l'idea della Fondazione Bambini e Autismo di Pordenone, che non potendo allestire come di consueto a Palazzo Montereale Mantica l'esposizione "Mosaicamente", realizzata da persone con autismo e operatori terapeutici del centro "Officina dell'arte" e quest'anno dedicata ad Antonio Ligabue, si è inventata questa formula nuova. 

    "Non volevamo che tutto si riducesse a un tour virtuale, così le 21 opere sono state trasformate in 21 maxi manifesti dislocati in giro per la città", dice Odette Copat della Fondazione Bambini e Autismo. "Non abbiamo fatto altro che sfruttare gli spazi prenotati a fini pubblicitari e trasformarli in spazi espositivi. Un modo per dare un messaggio di resistenza che viene dai più fragili, che in questo momento stanno facendo la loro parte".

    Su ogni manifesto è presente un QR code che indica dove sono dislocate le altre opere, un po' come fosse una caccia al tesoro. Il  dice che è un momento difficile per tutti ma questa mostra è molto bella e valeva la pena rappresentarla per i cittadini. "Sarà interessante andare a scoprire le opere in giro per la città e poi - dice - speriamo di riuscire a poterla far vedere dal vivo con i magnifici colori e interpretazioni con cui è stata fatta dai nostri speciali artisti". 

    (Nel servizio Odette Copat, responsabile progettazione Fondazione Bambini e Autismo e il direttore della Fondazione Davide Del Duca)
    
    					

    Potrebbero interessarti anche...

    
    					
    						

    Altri video da Salute