Friuli Venezia Giulia
    19 Ottobre 2021 Aggiornato alle 20:06
    Salute

    Già vaccinati 1800 operatori della sanità

    Le prenotazioni finora sono 14 mila, il 93 per cento dal settore più a rischio. Case di riposo, si attendono i consensi degli ospiti per il via
    di Lara Boccalon

    Sono quasi 1800 gli operatori sanitari che si sono vaccinati finora in Friuli Venezia Giulia dall'avvio della campagna. Sulla base dei dati raccolti il primo giorno, il 60% sono donne, tra i 40 e 59 anni la fascia di età prevalente. A Pordenone la percentuale più alta, seguita da Udine, Monfalcone (che copre anche Gorizia), Trieste e infine Tolmezzo.
    Tra le aziende sanitarie, in testa per numeri la giuliano isontina, a ruota quelle del Friuli centrale e occidentale. Bene anche sul fronte prenotazioni: circa 14 mila ad oggi, il 93% sono arrivate da sanitari: infermieri, oss e medici.

    Degli 8 mila infermieri che lavorano nelle aziende sanitarie, già 3 mila si sono assicurati un appuntamento, così come duemila dei tremila medici del sistema pubblico e la metà dei circa mille medici di medicina generale e pediatri di libera scelta. Nei cinque centri vaccinali attivati, quasi mille le immunizzazioni eseguite nelle ultime 24 ore. Parla di adesione oltre le aspettative l'assessore regionale alla salute Riccardi.

    Le vaccinazioni riprenderanno sabato 2 gennaio, per l'Asugi andranno avanti anche domenica, e a regime si procederà a una media di mille al giorno da lunedì al sabato contando sulla consegna settimanale di 14 mila dosi di vaccino.Tra sistema sanitario pubblico e privato, case di riposo e ospiti, in Fvg in totale sono 56 mila le persone interessate alla somministrazione in questa prima fase. Sul fronte case di riposo si attendono i consensi degli anziani ospiti per poter cominciare.
    
    					

    Potrebbero interessarti anche...

    
    					
    						

    Altri video da Salute